Scoperto recettore nelle cellule cerebrali che regola resistenza allo stress

Una scoperta riguardante le modalità con le quali il cervello risponde allo stress è stata fatta da un gruppo di ricercatori guidati da Seema Bhatnagar, neuroscienziata del Dipartimento di Anestesiologia e Cure Critiche del Children’s Hospital di Philadelphia (CHOP).

Secondo i ricercatori c’è un recettore sulla superficie delle cellule del cervello che svolge questo ruolo chiave, ossia quello di regolare il modo in cui il cervello stesso risponde allo stress.
Questo stesso recettore, secondo i ricercatori, può essere utilizzato come biomarcatore per trattare il disturbo post-traumatico da stress (PTSD).

La stessa Bhatnagar spiega la scoperta nel comunicato stampa: “Abbiamo scoperto che uno specifico recettore cellulare promuove la resistenza agli effetti avversi dello stress negli animali. Poiché abbiamo trovato collegamenti allo stesso recettore in pazienti con PTSD, potremmo avere spunti per lo sviluppo di trattamenti più efficaci per i disturbi psichiatrici umani”.

Il recettore in questione è il recettore 3 della sfingosina-1-fosfato (sphingosine-1-phosphate receptor 3 (S1PR3), una molecola lipidica che si colloca nelle membrane delle cellule.
La ricerca è stata pubblicata su Nature Communications.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook