Scrivanie in piedi (standing desk) in ufficio contrastano stress e migliorano senso di vigore

Credito: Standsome Worklifestyle, Pexels, ID: 5301776, CC

L’utilizzo delle scrivanie in piedi, forse meglio conosciute come “standing desk”, è stato oggetto di un nuovo studio apparso su BMJ.[2] I ricercatori confermano l’utilità di questi strumenti non solo per far muovere gli impiegati un po’ di più ma anche per migliorare aspetti come lo stress e il benessere generale.[1]

Cosa comporta la sedentarietà in ufficio?

Uno dei lavori più sedentari, e proprio per questo più dannosi per la salute, é quello d’ufficio. La sedentarietà può portare a livelli più alti di malattie croniche tra cui il diabete di tipo 2, alcune malattie cardiache e anche diverse tipologie di cancro. Anche a livello mentale può essere Dannoso, come spiega il comunicato di BMJ che ci forma dell’uscita dello studio: la sedentarietà è stata collegata anche a livelli più alti di ansia e di depressione.[1]

Programma SMART Work & Life (SWAL)

I ricercatori hanno voluto valutare i risultati di un programma denominato SMART Work & Life (SWAL), in corso di svolgimento nel Regno Unito, ideato a livello governativo proprio per abbassare i tempi durante i quali si resta seduto e per aumentare il tempo di movimento fisico sul lavoro. A tal proposito ad alcuni dei soggetti partecipanti al programma è stata consegnata anche una standing desk.

I dati di 756 impiegati

I ricercatori hanno usato i dati di 756 impiegati di Leicester, Manchester e Liverpool. Dividevano i soggetti in tre gruppi: quelli che partecipavano al programma SWAL, quelli partecipavano allo stesso programma ma che hanno usato una standing desk e quelli del gruppo di controllo che invece avevano lavorato come al solito. I dati sono stati raccolti nel corso di 12 mesi, l’età media era di 45 anni e il 72% è rappresentato da donne. Per misurare i tempi di seduta i ricercatori usavano un accelerometro indossato sulle cosce.

I risultati

I risultati parlavano chiaro: i soggetti che usavano la scrivania in piedi riducevano il tempo di seduta rispetto a quelli che partecipavano al programma standing desk senza utilizzare questo tipo di scrivania. Inoltre i ricercatori notavano che, dopo 12 mesi, i tempi di seduta giornaliere per il gruppo SWAL e per il gruppo SWAL più la scrivania in piedi erano più bassi di 22 minuti e di 64 minuti (rispettivamente) ogni giorno rispetto ai soggetti del gruppo di controllo.

Miglioramenti per stress, benessere e senso di vigore

Si tratta di conclusioni che non sorprendono ma forse il risultato più interessanti risiede nei miglioramenti per quanto riguarda lo stress, il benessere e il senso di vigore di questi due gruppi rispetto al gruppo di controllo. Inoltre i componenti del gruppo SWAL che utilizzavano la scrivania in piedi mostravano anche livelli più bassi di dolore agli arti inferiori, in particolare alle ginocchia, ai fianchi e alle caviglie.

Note e approfondimenti

  1. Standing desks alongside other measures cut o | EurekAlert!
  2. Effectiveness of an intervention for reducing sitting time and improving health in office workers: three arm cluster randomised controlled trial | The BMJ (DOI: 10.1136/bmj-2021-069288)

Disclaimer

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo