Semplice luce solare per eliminare sostanze inquinanti dall’acqua

Il nuovo processo per distruggere gli inquinanti dell'acqua attraverso la luce solare (credito: Robert Naumann / MLU)

Luce solare utilizzata per eliminare sostanze inquinanti dall’acqua? È possibile secondo gruppo di chimici della Martin Luther University Halle-Wittenberg (MLU). Il nuovo processo sviluppato dagli scienziati risulta anche abbastanza semplice tanto che può essere eseguito anche all’aperto in condizioni più che accessibili.

Lo studio, pubblicato su Chemistry, parla di un metodo che si affida sugli elettroni che si muovono liberamente nell’acqua, i cosiddetti elettroni idrati. Questi ultimi sono infatti in grado di degradare gli inquinanti disciolti nei liquidi, come specifica anche il professore Martin Goez, uno di autori dello studio: “Questi elettroni sono estremamente reattivi e possono essere utilizzati per una pletora di reazioni, abbattendo anche gli inquinanti più recalcitranti”.

Il metodo per produrli facilmente si basa su un solo diodo ad emissione di luce verde che fornisce l’energia e su sostanze quali vitamina C e tracce di un complesso metallico come catalizzatore. Nello specifico, il catalizzatore utilizzato è di tipo anionico ad alta carica basato su un complesso di rutenio. Combinando quest’ultimo con urato, i ricercatori sono in grado di effettuare la reazione in acqua producendo elettroni idratati, un processo che non ha bisogno di svolgersi in laboratorio.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati


Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi