Settembre 2019 è stato il mese più caldo mai registrato per il pianeta

Le zone più calde del pianeta durante settembre 2019 (credito: NOAA)

Settembre 2019 è stato il mese più caldo mai registrato per il pianeta secondo un nuovo rapporto della National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA) che si basa sulle misure effettuate dal 1880.
Secondo il rapporto, la temperatura media globale della superficie terrestre e di quella dei mari del settembre 2019 è stata di 0,95° centigradi al di sopra della metà del XX secolo.

I mesi di settembre del 2015, del 2016 e del 2019 sono stati caratterizzati da una temperatura globale della superficie terrestre e di quella oceanica con una media maggiore o uguale a 0,90° centigradi.
Si è trattato inoltre del 43º settembre consecutivo e del 417º mese consecutivo con temperature superiori alla media del XX secolo.
Il periodo da gennaio a settembre 2019 è il secondo più caldo periodo da gennaio a settembre tra quelli registrati dalla NOAA con una temperatura di 0,94° centigradi al di sopra della media del XX secolo.

Tra gli altri record di questo periodo c’è quello relativo al Nordamerica: settembre 2019 è stato il settembre più caldo in Nordamerica da quando sono iniziate le registrazioni continentali della temperatura nel 1910.
Il mese di settembre 2019 delle aree del Sudamerica, dell’Africa, dell’Asia, del Golfo del Messico e della regione hawaiana è stato tra i primi tre mesi di settembre più caldi mai registrati.

E ancora, la copertura del ghiaccio marino artico di settembre è stata la terza più bassa mai registrata rispetto alla media del periodo tra il 1981 e il 2010.
L’estensione delle ghiaccio marino dell’antartico di settembre è stata inferiore dell’1,3% rispetto alla media della 1981-2010.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo