Sigarette elettroniche danneggiano cellule staminali secondo nuovo studio

Le sigarette elettroniche possono influenzare negativamente le cellule staminali neurali, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università della California.

Le cellule staminali sono cellule specializzate con funzioni ancora più specifiche, come le cellule del sangue o quelle cerebrali.
Risultano più sensibili allo stress rispetto alle cellule specializzate semplici e quindi possono fornire un buon modello per studiare l’influenza che una sostanza tossica può avere sull’organismo.

I ricercatori hanno effettuato esperimenti sulle cellule staminali neurali del topo identificando un meccanismo che è alla base della tossicità delle cellule staminali stesse indotta dalle sigarette elettroniche.
Si tratta di una iperfusione mitocondriale indotta dallo stress (stress-induced mitochondrial hyperfusion, SIMH).

È una risposta dell’organismo di tipo protettivo e indirizzata alla sopravvivenza, come specifica Prue Talbot, professoressa nella Dipartimento di biologia molecolare dell’Università della California che ha condotto la ricerca insieme a Atena Zahedi.
Secondo la scienziata, l’esposizione delle cellule staminali ai liquidi o agli aerosol delle sigarette elettroniche, oppure alla nicotina produce delle risposte che possono portare alla SIMH.

Queste risposte vedono la nicotina legarsi a speciali recettori della membrana delle cellule staminali neurali, cosa che provoca altri fenomeni tra cui il sovraccarico di calcio nei mitocondri.
Questi ultimi cambiano la propria struttura in risposta al sovraccarico e possono smettere di funzionare oppure possono portare alla morte della cellula.

E quanto è spiegato nello studio apparso su iScience. Le sigarette elettroniche “non sono innocue”, specifica proprio la Zahedi, la prima autrice dello studio, e anche un’esposizione breve può influenzare negativamente le cellule con il rischio di arrivare a casi di malattie cellulari con un’esposizione prolungata.
Anche se non sono stati oggetto dell’esperimento, anche altri prodotti a base di nicotina hanno probabilmente gli stessi effetti, specifica la scienziata.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook