Sigarette “naturali” o “organiche” sono come le altre secondo studio

Il macchinario utilizzato per testare le sigarette (credito: University of Minnesota)

Le cosiddette sigarette “naturali” e “organiche” non mostrano particolari differenze, in termini di danni apportati al corpo umano, rispetto alle sigarette classiche secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università del Minnesota.

Si possono infatti trovare in commercio sigarette descritte come “naturali” oppure “fatte da tabacco biologico” che dovrebbero implicare un rischio ridotto dell’esposizione alle sostanze tossiche.
Già studi precedenti hanno dimostrato che queste etichette e slogan pubblicitari, che oggi comunque in diversi stati non sono più consentiti, sono riusciti, almeno in passato, nel loro intento: i fumatori percepiscono queste sigarette come meno dannose rispetto a quelle più classiche.

I ricercatori hanno effettuato un’analisi chimica di 13 varietà di sigarette pubblicizzate come naturali oppure come contenenti quantitativi minori di sostanze tossiche.
I risultati dello studio, condotto da Irina Stepanov, sono poi stati pubblicati su Tobacco Regulatory Science.
I ricercatori hanno utilizzato una speciale macchina per fumare, un dispositivo che simula fedelmente il fumo della sigaretta da parte di un essere umano al contempo misurando i composti chimici che vengono emessi.

I risultati mostravano che i livelli delle sostanze chimiche tossiche e cancerogene di queste sigarette “naturali” sono in generale simili a quelli di altre sigarette commerciali. Queste sigarette, inoltre, mostrerebbero livelli più elevati di nicotina rispetto alla media dei livelli delle altre.
La ricerca mostra, inoltre, che le sostanze chimiche dannose che entrano nel corpo tramite il fumo della sigaretta provengono dalla stessa pianta del tabacco o dal processo di combustione della stessa e non dal fatto che il tabacco possa essere “organico” oppure “naturale”, come specifica Aleksandra Alcheva, una delle autrici dello studio.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo

Rispondi