Sindrome da shock tossico streptococcico, team sviluppa vaccino

Un team di ricercatori della Griffith University ha sviluppato un nuovo vaccino per trattare o prevenire la malattia da streptococco invasiva (ISD) causata dall’esposizione a batteri del genere degli streptococchi.

Quando si verifica questa patologia, alcuni dei ceppi batterici possono produrre più tossine di altri ceppi e causare la sindrome da shock tossico streptococcico (STSS) che uccide più di 160.000 persone ogni anno.

Secondo Manisha Pandey, la principale Autrice dello studio, la malattia streptococcica invasiva può avere tassi di mortalità superiori al 25% anche in quelle aree avanzate a livello sanitario e predisposte per trattarlo.

I ricercatori hanno utilizzato un modello murino transgenico, con geni del DNA alterati, per sviluppare il primo candidato al mondo per un vaccino contro la STSS.
Il vaccino, per ora denominato “J8”, ha mostrato, a seguito dell’infezione, una riduzione di 1000-1.000.000 di volte del carico batterico nella milza e nel sangue.

Il professor Michael Good, capo del laboratorio dove si sono svolti gli esperimenti, dichiara:
“Abbiamo vaccinato i topi transgenici e questo potrebbe prevenire lo shock tossico, ma soprattutto siamo riusciti a produrre anticorpi nei topi normali che potremmo usare per trattare i topi malati. Quando i topi transgenici si sono ammalati gravemente, li abbiamo trattati con gli anticorpi del vaccino e si sono ripresi durante la notte – gli organismi e la tossina sono stati eliminati dal loro sangue”.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook