Software è capace di capire il sesso di chi sta digitando sulla tastiera

I computer possono prevedere, e anche abbastanza bene, se a digitare sulla tastiera è un uomo o è una donna. A questo risultato è arrivato un gruppo di ricercatori che ha utilizzato un nuovo software testandolo su 75 volontari, 36 uomini e 39 donne.
I ricercatori hanno monitorato il loro utilizzo quotidiano del computer per circa 10 mesi tramite un programma, denominato “ISqueezeU”, che è capace di determinare e catalogare varie tipologie di caratteristiche, spesso anche minimali, relative alla digitazione.

Il software, ad esempio, monitora va il tempo tra la pressione di due sequenze di tasti oppure la quantità di tempo in cui un tasto viene premuto per digitare un carattere.
Il programma era in grado di valutare le sottili differenze utilizzando vari modelli di apprendimento automatico. Con uno di questi modelli, in particolare, il software riusciva a prevedere il sesso della persona che digitava sul computer con una precisione superiore 95%.

I ricercatori hanno inoltre lasciato intendere che più il software si “allenerà” monitorando un numero maggiore di volontari, più riuscirà ad aumentare il suo livello di precisione.
Questo innovativo sistema potrebbe essere utilizzato, secondo gli autori della ricerca, per determinare le generalità di una persona nei casi di cyberstalking o furto d’identità in tutte le indagini di tipo penale in cui non si conoscono le generalità del sospettato.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi