Solleticare cervello con una stimolazione elettrica migliora memoria verbale

La memoria verbale a breve termine può essere potenziata con lievi stimoli elettrici al cervello secondo un gruppo di ricercatori della Mayo Clinic. Stimolando la corteccia temporale laterale del cervello, nonché le regioni ai lati della tempia, i pazienti sottoposti alla stimolazione elettrica erano più facilmente in grado di ricordare più parole da una lista che avevano precedentemente visualizzato sullo schermo di un computer.

Secondo Michal Kucewicz, ricercatore della Mayo Clinic, si tratta di una scoperta eccitante in quanto l’area del cervello che va stimolata è sostanzialmente inesplorata. Secondo Kucewicz i lievi stimoli elettrici vanno letteralmente a solleticare il cervello.

Secondo Gregory Worrell, neurologo ed altro autore della ricerca, che la stimolazione elettrica del cervello possa essere utilizzata come terapia per diverse malattie neurologiche nonché psichiatriche è cosa già affrontata ma si sa ancora poco sugli effetti che la stessa stimolazione può avere sulla memoria.

Ricerche più approfondite andranno però fatte per capire come posizionare gli elettrodi al meglio onde raggiungere in maniera proficua l’area del cervello interessata, i tempi nonché i parametri della stimolazione stessa. La ricerca è stata pubblicata su Brain.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi