Sonda giapponese fotografa asteroide Ryugu: sembra un dado

Asteroide Ryugu fotografato da una distanza di circa 40 chilometri (credito: JAXA, University of Tokyo, Kochi University, Rikkyo University, Nagoya University, Chiba Institute of Technology, Meiji University, Aizu University, AIST)

Sembra proprio un dado, con la sua forma particolarmente squadrata, l’asteroide fotografato, da una distanza di circa 40 chilometri, dalla sonda giapponese Hayabusa 2. La sonda si sta infatti avvicinando sempre di più all’asteroide Ryugu, situato ad una distanza di circa 280 milioni di km dalla Terra. Si tratta di un asteroide di tipo C con un diametro di circa 870 metri che sarà analizzato a dovere durante i prossimi mesi dalla sonda e da varie strumentazioni, alcune delle quali atterreranno anche sull’asteroide.

Scattata dalla fotocamera della navicella il 24 giugno, la foto mostra un oggetto che sembra essere un dado ad otto facce, uno di quelli che si utilizzano nei giochi di ruolo.
Si possono intravedere anche vari crateri e rocce e i progettisti della missione si stanno dando da fare, in tal senso, per individuare i luoghi di atterraggio dei quattro lander che la sonda rilascerà una volta avvicinatosi all’asteroide.

Lo scopo della missione è infatti raccogliere alcuni campioni dell’asteroide per poi riportarli sulla Terra. Si prevede che analizzando questi resti si possa avere un’idea migliore delle condizioni iniziali durante le quali si è formato il nostro sistema solare, ossia circa 4,6 miliardi di anni fa.
Il termine della missione, ossia il momento in cui la sonda farà ritorno sulla Terra, si spera, con i campioni a bordo, dovrebbe avvenire verso la fine del 2020.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi