Sostanze chimiche tossiche PFAS trovate nei fegati dell’80% delle lontre

Lontre eurasiatiche (Lutra lutra) (credito: kallerna, pubblico dominio, Wikimedia Commons)

Sostanze chimiche tossiche di natura sintetica sono state trovate nel corpo delle lontre in Inghilterra e in Galles come rivela uno nuovo comunicato dell’Università di Cardiff. I ricercatori hanno trovato tracce di sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche (PFAS) che già diversi studi in precedenza hanno collegato a problemi di salute sia negli esseri umani che nella fauna selvatica.

Inquinamento dei corpi di acqua dolce

Lo stesso studio mostra che l’inquinamento dei corpi di acqua dolce è reale e diffuso e ciò riguarda anche la Gran Bretagna.
I ricercatori sono giunti alla conclusione che la maggior parte delle sostanze PFAS che hanno individuato nel corpo delle lontre può essere collegata ad operazioni di trattamento delle acque reflue oppure a operazioni nel settore dell’agricoltura, in particolare in quelle che vedono l’utilizzo dei fanghi di depurazione. Si tratta di informazioni che, secondo il comunicato dell’università gallese, sono significative e preoccupanti.

Sostanze PFAS

Le sostanze PFAS sono sostanze chimiche che vengono utilizzate in particolare nel settore dei prodotti consumo. Hanno delle proprietà particolari, possono essere idrorepellenti e oleose e vengono spesso utilizzate negli imballaggi per gli alimenti oltre che in tantissimi altri oggetti come le pentole antiaderenti, vernici e ritardanti di fiamma.
Come spiega Emily O’Rourke, studentessa di dottorato all’università gallese e autrice principale dello studio, le sostanze PFAS sono soprannominate anche “sostanze chimiche per sempre” in quanto, proprio a causa della loro particolare struttura carbonio-fluoro, non tendono a decomporsi una volta presenti in natura, o almeno lo fanno solo dopo molto tempo.

Lontre eurasiatiche

Le lontre eurasiatiche, quelle oggetto dello studio, sono animali che frequentano le acque dolci e che quindi possono stare a stretto contatto con sostanze del genere che finiscono in fiumi e laghi anche attraverso gli scarichi. I ricercatori si sono concentrati sui campioni di fegati prelevati dal corpo di 50 lontre nel Galles e in Inghilterra. Hanno rilevato 12 tipi diversi di PFAS inoltre l’80% dei campioni.

Note e approfondimenti

  1. Anthropogenic Drivers of Variation in Concentrations of Perfluoroalkyl Substances in Otters (Lutra lutra) from England and Wales | Environmental Science & Technology (DOI: 10.1021/acs.est.1c05410)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo