Sovrappopolazione? Secondo Musk civiltà crollerà se non si faranno più figli

Credito: Tatyana Vyc, Shutterstock, ID: 227425093

Elon Musk, CEO di Tesla e SpaceX, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di un evento organizzato dal Wall Street Journal ritornando sul discorso relativo al futuro dell’umanità e ad un eventuale crollo della stessa qualora le persone non ricomincino a fare figli. Le sue affermazioni si basano su quello che è in effetti un declino abbastanza rapido dei tassi di natalità che, sempre in più paesi, stanno diminuendo. Secondo Musk ciò rappresenta uno dei rischi più grandi per la civiltà umana.

Secondo l’imprenditore di origine sudafricana, sono troppe le persone, anche quelle molto intelligenti, che pensano che ci siano troppe persone al mondo e che, in sostanza, credono nei pericoli della sovrappopolazione. In realtà il pericolo è completamente l’opposto, riferisce Musk: “Se le persone non hanno più figli, la civiltà crollerà. Segnatevi le mie parole”.
In risposta ad una domanda in cui si faceva notare che aveva sei figli, ha risposto che deve pur mettere in pratica ciò che predica.

In effetti anche tutte le paure relative ai cambiamenti climatici in corso, per certi versi anche giustificabili, non stanno facendo altro che aumentare il numero di quelle persone che seguono una certa corrente di pensiero secondo la quale fare figli vuol dire accelerare ancora di più il riscaldamento globale in corso. Il problema è che le popolazioni di un numero sempre più grande di paesi stanno diventando sempre più vecchie e ciò forse rappresenta un problema ancora più grave.

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo