Spazi verdi in città diminuiscono morti premature per tutte le cause

Gli spazi verdi nelle città sono importanti e possono prevenire le morti premature per qualsiasi causa secondo un nuovo studio pubblicato su The Lancet Planetary Health. L’analisi si è rifatta a nuove studi longitudinali concernenti sette diversi paesi per un totale di 8 milioni di abitanti e, come specifica il comunicato stampa, “fornisce una forte evidenza dell’impatto dell’aumento delle aree verdi sulla mortalità”.

Considerando che quasi la metà della popolazione mondiale vive in contesti cittadini e considerando che in molti di questi mancano del tutto o non sono sufficienti gli spazi verdi, questa ricerca rivela ancora una volta quanto non si tratti solo di “decorazione urbana” ma di un metodo diretto ed efficace per migliorare la salute dei cittadini.
In particolar modo gli spazi verdi, secondo i ricercatori, diminuiscono lo stress, migliorando la salute mentale, e sono un’arma di contrasto per le malattie cardiovascolari, per la sindrome metabolica e in generale per le morti premature.

Studi simili in passato sono stati svolti ma si sono concentrati su aree specifiche o hanno utilizzato metodi diversi per misurare l’esposizione dei cittadini alle piante e al verde generale. Proprio per questo i ricercatori dell’Istituto di Barcellona per la salute globale (ISGlobal) , che hanno collaborato con Università Statale del Colorado e con l’organicazione mondiale della sanità, hanno deciso di concentrarsi su studi longitudinali svolti su aree diverse.

I ricercatori hanno utilizzato una particolare metodologia per misurare l’esposizione al verde denominata Normalized Difference Vegetation Index (NDVI) basata anche sulle immagini satellitari. Hanno poi confrontato questi dati con quelli relativi alle statistiche per la mortalità prematura per tutte le cause. Lo studio ha considerato gli abitanti di aree del Canada, degli Stati Uniti, dell’Italia, della Spagna, dell’Australia, della Svizzera e della Cina.

I ricercatori scoprivano un collegamento tra la quantità di verde intorno alle case con una quantità ridotta, in maniera significativa, di mortalità prematura. Le morti diminuivano in media del 4% per ogni incremento di 0,1 nel punteggio della vegetazione quando questa era presente entro 500 metri dalle case.
Come afferma David Rojas, ricercatore dell’ISGlobal e primo autore dello studio, questi risultati “supportano interventi e politiche per aumentare gli spazi verdi come una strategia per migliorare la salute pubblica”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook