Squali attaccano di più quando c’è luna piena?

Credito: Noupload, Pixabay, ID: 1709961

Gli squali sembrano attaccare maggiormente quando c’è la luna piena. Lo suggerisce un nuovo studio realizzato da ricercatori della Louisiana State University e pubblicato su Frontiers in Marine Science.

Analizzato database dell’Università della Florida

I ricercatori hanno analizzato un database contenente informazioni relativi ad attacchi da parte degli squali avvenuti nel corso di 55 anni, dal 1960 al 2015. Il database è curato dal Museo di storia naturale della Florida, Università della Florida.
I dati mostrano che gli squali sembrano preferire gli attacchi con l’illuminazione lunare.

Luna piena e maggiore luce

E forse il collegamento potrebbe anche non ricondurre alla maggiore luce con la luna piena. Come spiega Steve Midway, un professore dell’Università della Louisiana e autore dello studio, gran parte degli attacchi degli squali si verificano nel corso del giorno.
Secondo il ricercatore la luna può influenzare gli oceani della Terra con la sua attrazione gravitazionale. Tuttavia lo stesso ricercatore fa capire che è ancora presto per giungere a conclusioni certe nonostante questi dati migliorino la comprensione relativa agli attacchi degli stessi squali, anche in relazione a ciò che si può mettere in atto per evitare quelli contro gli esseri umani.

Diverse specie mostrano comportamenti legati alle fasi lunari

Non sarebbe comunque un’idea folle, come lasciano intendere gli stessi ricercatori nello studio. Ci sono diverse specie di animali che hanno mostrato comportamenti nettamente legati alle fasi lunari, in particolare organismi marini. Questi comportamenti sono ben documentati. Come spiegano i ricercatori, esistono infatti diversi animali marini che hanno dei ritmi collegati alle fasi lunari, ritmi collegati ai loro stessi movimenti. Tra questi ci sono la manta gigante e lo squalo grigio del reef (Carcharhinus amblyrhynchos).

Effetti diretti e indiretti

Anche per gli stessi squali i ritmi lunari sono tra l’altro ben documentati. Tra gli effetti diretti dell’illuminazione notturna da parte della Luna ci sarebbero cambiamenti nel comportamento degli organismi in base ai segnali visivi. Tra gli effetti indiretti, invece, potrebbero esserci quelli relativi alle maree o ai campi elettromagnetici i quali a loro volta potrebbero influenzare il comportamento degli stessi animali.

Note

  1. Frontiers | Shark Side of the Moon: Are Shark Attacks Related to Lunar Phase? | Marine Science (DOI: 10.3389/fmars.2021.745221)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo