Standard di bellezza imposti da modelle sempre più irraggiungibili per donna americana media

L’ideale di bellezza trasmesso dai media, nello specifico da quelle che fanno utilizzo delle modelle, si rivela sempre più irraggiungibile e sempre più lontano dalle caratteristiche della donna americana media.
È questo l’interessante risultato cui è giunto un nuovo studio prodotto da ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università di Boston (BUSM).

I ricercatori, per quantificare le tendenze degli attributi del corpo fisico femminile ideale, hanno preso in correlazione varie modelle della nota azienda di moda Victoria’s Secret dal 1995 al 2018. Le sfilate di moda di Victoria’s Secret sono tra le più seguiti al mondo.
I dati mostrano chiaramente che, con il passare degli anni, le modelle utilizzate avevano un corpo sempre più sottile con busti, vita, fianchi e dimensioni dei vestiti sempre più piccoli mentre il rapporto vita fianchi (waist-hip ratio, WHR) rimaneva costante.

Questo significa che il rapporto vita-fianchi continua ad essere una caratteristica di bellezza ideale e rimane costante nel tempo ed in maniera trasversale.
Al contrario la circonferenza della vita e la taglia media della donna media americana è aumentata e al momento varia tra le taglie 16 e 18, come spiega Neelam Vashi, autrice corrispondente della ricerca.

Inoltre, secondo quanto dichiarano gli stessi ricercatori comunicato stampa, parallelamente a questa tendenza è aumentata anche la percentuale delle donne in cerca di interventi di chirurgia estetica, probabilmente dovuta al desiderio di ottenere un rapporto vita-fianchi ideale, in sostanza una vita più stretta e fianchi più pieni.
Sono aumentati inoltre gli interventi di sollevamento delle natiche e in generale della parte inferiore del corpo del 4295% e del 256% rispettivamente dal 2000.

“I nostri risultati rappresentano un ideale di bellezza potenzialmente mutevole che si sta allontanando ulteriormente dalle caratteristiche della donna americana media; tuttavia, un WHR idealizzato costante rimane intatto”, riferisce la Vashi nel comunicato stampa che accompagna lo studio pubblicato sul Journal of Aesthetic Surgery.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook