Strumenti in pietra usati da ominidi prima di quanto si pensasse

Artefatto trovato nel sito di Bokol Dora (credito: David R. Braun, CC-BY-SA 2.0)

I primi utilizzi conosciuti da parte degli ominidi di strumenti in pietra può essere fatto indietreggiare nel tempo secondo un nuovo studio condotto da un team internazionale di ricercatori e paleontologi che hanno lavorato in un sito etiopico.
La prova più antica per quanto riguarda l’uso sistematico di utensili fatti di pietra da parte di ominidi era stimata ad un periodo compreso tra 2,58 e 2,55 milioni di anni fa.

Strumenti in pietra risalenti ad almeno 2, 78 milioni di anni fa

Il nuovo ritrovamento, effettuato da un gruppo di antropologi guidato da David Braun della George Washington University e dall’Istituto Max Planck di Antropologia Evolutiva, suggerisce che i primi strumenti in pietra risalgono a prima di questo periodo, almeno 200.000 anni prima della stima precedente, ossia circa 2,78 milioni di anni fa.

Mascella animale lavorata

Il fossile ritrovato, una mascella animale lavorata a mano, è stato scoperto a seguito di uno scavo condotto nel sito di Bokol Dora 1 o BD 1, regione di Afar, nell’Etiopia nord-orientale.
Lo strumento è attribuito al genere Homo e fu scoperto nel 2013 e nel corso degli ultimi anni è stato analizzato.

Sito vicino a quello di Lucy

Il sito è abbastanza vicino (dista circa 45 km) da quello in cui furono ritrovati resti di Lucy, un ominide classificato poi come Australopithecus afarensis. Tuttavia gli ominidi che hanno fabbricato gli strumenti in pietra ritrovati nel sito di Bokol Dora 1 vivevano in un habitat completamente diverso da quello di Lucy, come sottolinea Kaye Reed, uno dei ricercatori impegnati nel progetto.

Cambiamento epocale nella lavorazione della pietra

Gli artefatti del sito BD 1, inoltre, rappresentano una testimonianza relativa al cambiamento nella lavorazione degli strumenti in pietra, da parte degli ominidi, avvenuto all’incirca 2,6 milioni di anni fa. In quel punto del tempo i nostri antenati divennero più precisi e abili nel colpire il bordo delle pietre per affusolarle più efficientemente onde creare utensili.

Cambiamento nella dentatura degli ominidi

In questo stesso periodo la dentatura dei nostri antenati cominciava a cambiare riducendosi nelle dimensioni, cosa che indicava un cambiamento nelle modalità di masticazione e in generale di ingerimento del cibo.
In generale a partire da 2,6 milioni di anni fa l’uso degli strumenti come parte della vita quotidiana di questi nostri antenati cominciava a divenire pressoché essenziale.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Fai una ricerca

Tag principali

Commenta per primo

Rispondi