Studiata stella così veloce che schizzerà fuori dalla nostra galassia

L'esplosione che ha proiettato LP 40-365 a grandissima velocità in direzione delle zone esterne della Via Lattea è stata provocata molto probabilmente da una nana bianca che ha "succhiato" troppo materiale dalla compagna (credito: Caltech/Zwicky Transient Facility)

Una stella velocissima, così veloce che, quasi sicuramente, abbandonerà la nostra galassia, è stata oggetto di studio di un team di ricercatori del College of Arts & Sciences dell’Università di Boston.
Conosciuta come LP 40-365, la stella, un pezzo di nana bianca, è uno dei rarissimi esempi di sopravvissute ad una gigantesca esplosione stellare. Si tratta, in sostanza, di un pezzo residuo schizzato fuori dal punto di scoppio di una supernova, evidentemente ad una velocità così alta che è destinata ad essere proiettata fuori dalla Via Lattea. Si tratta di una tipologia di stelle tra le più veloci del cosmo.
Lo studio è stato pubblicato sull’ Astrophysical Journal Letters.[1]

Velocità supera i 3 milioni di chilometri orari

La velocità supera i 3 milioni di chilometri orari, come spiega JJ Hermes, un professore di astronomia nonché uno degli autori dello studio. Si tratta di una stella la cui esistenza è stata teorizzata solo da pochi anni, come riferisce Odelia Putterman, ex studentessa dell’Università di Boston che è stata attiva nel laboratorio di Hermes

La stella ruota

Usando i dati del telescopio spaziale Hubble e TESS, i ricercatori hanno inoltre scoperto che la stella, mentre è proiettata grossa velocità verso gli strati esterni della galassia, sta anche ruotando. La rotazione, evidentemente, è stata provocata proprio dall’esplosione.
Il sospetto era forte in quanto i ricercatori avevano già osservato diminuzioni ed aumento dei livelli di luminosità della stella: ciò è spiegabile proprio con la sua rotazione che avviene ogni nove ore.

Supernova provocata da esplosione di nana bianca compagna

L’esplosione che ha originato questa “fuga” stellare probabilmente è stata provocata da una supernova a sua volta causata da un fenomeno che ha visto la partecipazione di due nane bianche accoppiate gravitazionalmente. Evidentemente una ha “succhiato” troppo materia dall’altra e quindi è esplosa, distruggendosi stessa e, anche se solo in parte in questo caso, anche la sua compagna. Si tratta di uno dei modi in cui avvenire una supernova, considerate tra le esplosioni più violente del cosmo.

LP 40-365 è una scheggia schizzata via

Secondo i ricercatori si tratta proprio di un caso del genere: la nana bianca “gemella” di LP 40-365 è esplosa dopo aver succhiato troppo del materiale della compagna e ciò provocato l’enorme esplosione che alla fine ha distrutto entrambe le nane bianche. LP 40-365 è una scheggia schizzata via che una volta faceva parte della nana bianca non esplosa.
“Capendo cosa sta succedendo con questa particolare stella, possiamo iniziare a capire cosa sta succedendo con molte altre stelle simili che provengono da una situazione simile”, spiega la Putterman.

Strana stella metallica

LP 40-365 è considerabile come una strana stella metallica: è composta anche dai sottoprodotti della reazione nucleare che ha innescato l’esplosione e quindi, probabilmente, è fatta perlopiù di materiali metallici.

Note e approfondimenti

  1. 8.9 hr Rotation in the Partly Burnt Runaway Stellar Remnant LP 40-365 (GD 492) – IOPscience (IA) (DOI: 10.3847/2041-8213/ac00a8)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo