Tassi di obesità infantile in Europa allarmano OMS

Credito: Daria Shevtsova, Pexels, 776945

Un nuovo report per quanto riguarda i casi di sovrappeso e di obesità dei bambini europei è stato emesso dall’ufficio europeo dell’organizzazione mondiale della sanità.[1]
Secondo il report un bambino su tre con un età compresa tra i sei e i nove anni è in sovrappeso o obeso in Europa con i paesi che si affacciano sul Mediterraneo che mostrano i tassi più alti di obesità, anche se proprio quest’ultimi stanno mostrando di poter invertire questa tendenza nei confronti degli altri paesi.

Il nuovo rapporto COSI (European Childhood Obesity Surveillance Initiative) dell’OMS, presentato proprio questa settimana al Congresso europeo sull’obesità, ha analizzato i dati di bambini con un’età compresa tra i 6 e i 9 anni in 36 paesi europei, dati che risalgono al periodo 2015-2017
Secondo Hans Henri P. Kluge, direttore regionale dell’OMS per l’Europa, ad amplificare questa situazione potrebbe essere la pandemia da COVID-19 in corso. Nel prossimo report, quello che prenderà in considerazione anche il periodo della pandemia, queste tendenze all’aumento di peso nei più piccoli dovrebbero essere ancora più forti.

L’aumento dei dati sarà molto probabilmente causato dal maggior tempo passato in casa piuttosto che fuori, cosa che inevitabilmente ha portato ad un livello minore di attività fisica.
Si tratta di un problema serio in quanto il sovrappeso e soprattutto l’obesità sono condizioni che possono essere collegate a varie patologie tra cui quelle cardiovascolari, il diabete e il cancro.

Una nota positiva: nei paesi europei con i più alti tassi di obesità (Grecia, Italia, Portogallo e Spagna oltre alla Slovenia) c’è stato un assestamento o addirittura una diminuzione dei tassi di obesità. Si tratta di paesi, secondo il comunicato, negli ultimi anni hanno implementato alcune misure raccomandate dall’OMS per contrastare proprio l’obesità, misure che hanno visto provvedimenti riguardanti, per esempio, le bevande superate, restrizioni riguardanti il marketing alimentare, l’educazione fisica dei più piccoli, eccetera.

In generale la condizione di sovrappeso, inclusa l’obesità, riguardava il 29% dei bambini e il 27% delle bambine con un’età compresa tra i 6 e i 9 anni.
Le percentuali più alte venivano osservate in Grecia, in Italia, in Spagna e a Cipro dove più del 40% dei bambini e delle bambine risultava in sovrappeso e dal 19% al 24% dei bambini e dal 14% al 19% delle bambine risultava obeso.

Note e approfondimenti

  1. WHO/Europe | Media centre – High rates of childhood obesity alarming given anticipated impact of COVID-19 pandemic (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Data articolo