Temperatura più alta mai registrata nell’arcipelago artico norvegese

L’arcipelago artico norvegese ha sperimentato la temperatura più alta mai registrata nella regione secondo un aggiornamento pubblicato dalla AFP. Si tratterebbe di una ondata di calore che, a detta degli esperti, dovrebbe addirittura durare fino a lunedì.
La temperatura più alta, di 21,7° centigradi, è stata registrata intorno alle ore 18:00 locali nel pomeriggio di ieri in una delle isole dell’arcipelago Svalbard, situato nell’oceano Artico, molto al nord della costa norvegese, circa 1000 km di distanza dal Polo Nord.

Si tratta di un picco delle temperature anomalo per questa regione in un periodo dell’anno in cui di solito temperature in media sono di 5-8 °C.
Già all’inizio di luglio c’era stato un picco enorme di 38° in una località della Siberia e questo nuovo record conferma ancora una volta quanto l’intera regione intorno all’Artico stia soffrendo per un calore anomalo che naturalmente molti collegano al riscaldamento globale in corso.

Secondo o la AFP, che cita un rapporto pubblicato da esperti, il clima dell’arcipelago delle isole Svalbard dovrebbe aumentare di 7-10° nel periodo tra il 2070 e il 2100 e l’aumento sarebbe causato in gran parte dalle emissioni di gas serra.
Inoltre dal 1971 al 2017 nella stessa regione le temperature sono aumentate tra 3-5° centigradi e le anomalie maggiori, in termini di picchi di temperatura, si sono avuti durante l’inverno.

Ciò che preoccupa di più sta nel fatto che le isole Svalbard sono abitate da tantissimi orsi polari. Proprio riguardo a questi animali la scorsa settimana è stato lanciato un allarme da uno studio secondo il quale molto probabilmente intorno al 2100 potrebbero essere estinti o quasi.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook