Termiti hanno attraversato oceani più di 40 volte negli ultimi 50 milioni di anni

Credito: alefolsom, Pixabay, ID: 6575737

Un interessante studio, pubblicato sulla rivista Molecular Biology and Evolution, ha visto i ricercatori dell’Evolutionary Genomics Unit presso l’Okinawa Institute of Science and Technology Graduate University (OIST) porre la propria attenzione su quella che è la seconda più grande famiglia di termiti, quelle del legno secco (famiglia Kalotermitidae). I ricercatori hanno scoperto che queste termiti hanno compiuto vere e proprie traversate oceaniche per diffondersi praticamente in tutto il mondo.

Termiti della famiglia Kalotermitidae

Le termiti della famiglia Kalotermitidae sono considerabili come più “primitive” rispetto alle termiti delle altre famiglie. Si sono infatti geneticamente separate dalle altre termiti già un centinaio di milioni di anni fa. Inoltre, rispetto alle altre famiglie di termiti, formavano delle colonie più piccole, come spiega Aleš Buček, ricercatore dell’OIST e autore principale dello studio. Lo stesso ricercatore, però, ammette che si conosce ancora poco di questa famiglia di termiti.

Termiti sono nate, a livello evolutivo, circa 150 milioni di anni fa

Le termiti sono nate, a livello evolutivo, circa 150 milioni di anni fa quando si sono separate dagli scarafaggi. Oggi ne esistono diverse specie e alcune di esse formano colonie enormi, con milioni di individui. Le termiti del legno secco, invece, formano colonie di circa 5000 individui e tendono a scegliere come ambiente principale proprio il legno rinsecchito.

Analizzati centinaia di campioni di termiti del legno secco

Il nuovo studio ha visto i ricercatori analizzare centinaia di campioni di termiti di legno secco provenienti da varie parti del mondo e raccolti nel giro di circa trent’anni. Alla fine hanno selezionato 120 specie, circa un quarto del totale delle specie della famiglia Kalotermitidae, che hanno sequenziato e confrontato.

Migrazioni di livello globale

Hanno praticamente costruito un albero genealogico delle termiti del legno secco scoprendo che queste specie hanno compiuto delle migrazioni di livello globale, attraversando gli oceani per più di 40 volte negli ultimi 50 milioni di anni. Hanno, per esempio, viaggiato dal Sudamerica all’Africa, diffondendosi di continente in continente. Ciò ha prodotto una grande diversificazione e la nascita di numerose nuove specie.

Come hanno fatto viaggiare per i mari?

Come hanno fatto? Semplicemente perché vivono nel legno e quest’ultimo viaggia benissimo galleggiando sui mari, come spiega Buček. Eseguendo le loro analisi genetiche, i ricercatori sono giunti alla conclusione che la maggior parte dei generi della famiglia Kalotermitidae che vediamo oggi si è originata nell’area del America meridionale. Da qui le specie si sono “imbarcate” sul legno secco diffondendosi in tutto il mondo. C’è da specificare che quando poi l’uomo ha cominciato a navigare i mari le imbarcazioni che ha costruito hanno favorito ancora di più la diffusione delle termiti.

Note e approfondimenti

  1. Molecular Phylogeny Reveals the Past Transoceanic Voyages of Drywood Termites (Isoptera, Kalotermitidae) | Molecular Biology and Evolution | Oxford Academic (DOI: 10.1093/molbev/msac093)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo