Terremoto di 3800 anni fa nel nord del Cile potrebbe essere stato il più grande in tutta la storia dell’umanità

Scienziati scoprono tracce di terremoto nel nord del Cile riguardanti evento catastrofico avvenuto 3800 anni fa

Credito: GieziUzziel, Pixabay, ID: 2845175

Potrebbe essere il terremoto più grande mai occorso in tutta la storia dell’umanità, almeno tra quelli individuati nel corso delle ultime migliaia di anni, quello caratterizzato da un team di archeologi che hanno pubblicato i risultati degli studi su Science Advances. Questo antico megaterremoto, secondo i ricercatori, sarebbe avvenuto all’incirca 3800 anni fa in una regione che oggi si trova nel Cile, nell’area settentrionale, e sarebbe delle stesse dimensioni del terremoto di Valdivia, il più grande terremoto mai registrato.

Magnitudo 9,5

Secondo i ricercatori il megaterremoto sarebbe classificabile ad una magnitudo 9,5 e avrebbe provocato uno tsunami lungo più di 8000 km. Questo catastrofico evento è stato molto probabilmente uno dei principali che ha spinto i vari popoli che abitavano lungo le coste dell’attuale Cile ad abbandonare queste aree per avvicinarsi alle aree più interne.
Il terremoto sarebbe stato provocato dalla rottura di una placca tettonica che ha letteralmente sollevato il pezzo di costa.

Lo tsunami

Probabilmente ancora più terrificante deve essere stato lo tsunami provocato dallo stesso terremoto con le onde che devono essere state più alte di 20 metri e che tra l’altro devono aver raggiunto anche le coste della Nuova Zelanda, dall’altro lato.
Quando ha raggiunto la costa cilena, questa enorme onda deve aver scagliato massi di dimensioni paragonabili a quelle di un’automobile per centinaia di chilometri nell’entroterra.

Tracce analizzate

I ricercatori sono giunti a questa conclusione analizzando varie tracce della regione settentrionale del Cile e dell’entroterra del deserto di Atacama. Tra le prove analizzate c’erano vari depositi litoranei, come ciottoli e sabbia, nonché conchiglie e vari resti di vita marina che si trovavano proprio nell’entroterra.

Paragonabile al terremoto di Valdivia

L’antico megaterremoto di 3800 anni fa è stato potente almeno quanto, il terremoto di Valdivia. Quest’ultimo avvenne nel 1960 nel Cile meridionale e si propagò con una magnitudo tra 9,4 e 9,6. Il terremoto provocò la morte di più di 6000 persone. Anche in questo caso fu seguito da un enorme tsunami.

Terremoto provocato da una “mega spinta”

Secondo quanto spiega James Goff, un geologo dell’Università di Southampton e uno degli autori dello studio, era pensiero comune il fatto che un terremoto di queste dimensioni non avrebbe potuto mai riguardare l’area settentrionale del Cile. Secondo questa concezione la formazione della placca in questa regione non avrebbe potuto permettere una rottura sufficientemente lunga. Tuttavia quello di 3800 anni fa è stato un terremoto provocato da una “mega spinta”, il tipo di terremoto tra i più potenti. Un terremoto del genere avviene quando una placca tettonica scivola sotto un’altra (fenomeno della subduzione). Anche quando le due placche si fermano, la forza che hanno sprigionato nel corso del movimento accumula una tensione enorme e può provocare la rottura delle placche nonché onde sismiche.

Note e approfondimenti

  1. Did a 3800-year-old Mw ~9.5 earthquake trigger major social disruption in the Atacama Desert? (DOI: 10.1126/sciadv.abm2996)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo