Tracce di manifattura tessile e di fibre intrecciate costruite dai Neandertal 40.000 anni fa

Analisi al microscopio del frammento di fili intrecciati ritrovato dai ricercatori (Disegno di C. Kerfant; Hirox: C2RMF, N. Mélard)

Ancora un ulteriore ritrovamento mostra quanto i Neandertal non fossero poi così tecnologicamente poco avanzati rispetto all’homo sapiens. Il nuovo studio, condotto da ricercatori di vari laboratori del Centro Nazionale Francese per la Ricerca (CNRS), mostra che i Neandertal sapevano fabbricare corde intrecciate già 40.000 anni fa. Il ritrovamento è stato effettuato nel sito di Abri du Maras, Francia meridionale.

Attraverso analisi microscopiche i ricercatori hanno scoperto tre fasci di fibre intrecciate unite insieme per creare una corda. I filamenti erano fatti di cellulosa ed erano quindi di natura vegetale, probabilmente erano stati prelevati da piante di conifere.
Questo studio è un ulteriore prova delle abilità non solo manuali ma anche cognitive dei Neandertal, una specie di ominide che la ricerca in passato ha messo troppo in secondo piano, quando si parlava di intelligenza e di tecnologia, rispetto all’homo sapiens.

Nello studio, pubblicato su Scientific Reports, viene riportata la più antica prova mai ritrovata di tecnologia tessile legata alla costruzione di corde. Le fibre intrecciate erano state lavorate strumenti di pietra, pietre sulle quali poi i ricercatori hanno trovato le tracce che hanno analizzato al microscopio.
L’intreccio di fibre probabilmente serviva a costruire corde o fili e questi ultimi potrebbero poi essere stati utilizzati, oltre che per delle semplici corde, anche per capi di abbigliamento, reti da pesca, tappeti, accessori per barche, eccetera.

La comprensione dell’utilità delle fibre intrecciate e del fatto che intrecciare più fili può donare al cavo che si sta costruendo una resistenza ben maggiore implica, come riferito nell’abstract dello studio, l’utilizzo di una tecnologia complessa e multicomponente nonché una comprensione matematica di base di concetti quali coppie, insiemi e numeri.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook