Tram a guida autonoma testato in Germania

Il tram autonomo Combino (credito: Fabrizio Bensch/Reuters)

Nel corso di una dimostrazione iniziale il primo tram autonomo al mondo è entrato in funzione la settimana scorsa in Germania. Il tram, sviluppato dalla Siemens in collaborazione con alcuni scienziati dell’Università di Karlsruhe , ha percorso un tragitto di prova di sei km nella città della Germania orientale di Potsdam.
Il tram ha viaggiato in quella che si può definire come una situazione reale, con un traffico cittadino fatto di auto ed altri veicoli.

Tuttavia al timone vi era sempre un addetto che poteva intervenire, afferrando velocemente il volante, in caso di problemi.
Il tram, appartenente alla linea Combino, una linea di tram a pianale ribassato della Siemens il cui primo prototipo fu prodotto nel 1996, presenta sostanzialmente la stessa tecnologia delle automobili a guida autonoma: sensori, radar e telecamere ad alta definizione incorporate.

Il tram può comprendere il traffico circostante e, grazie a degli algoritmi basati sull’intelligenza artificiale, può rispondere a tali segnali: ad esempio può fermarsi autonomamente in caso di presenza di pedone o di ostacolo. Naturalmente il tram può effettuare anche le fermate anche se durante questo primo viaggio dimostrativo non è stato permesso ai passeggeri di salire.

Nel corso della prova sono state testate anche le reazioni dei vari sensoridi fronte ad un finto pedone con tanto di carrozzina: il tram è riuscito a riconoscere la figura fermandosi.
Il tram è stato presentato alla InnoTrans 2018, una fiera dei mezzi di trasporto.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi