Trattori autonomi e senza conducente già disponibili negli Stati Uniti

Il mondo dell’automatismo per quanto riguarda i veicoli non si ferma di certo a quelli per il trasporto delle persone. Se qualche tempo fa abbiamo parlato di camion da lavoro senza conducente, ora è il turno dei trattori autonomi.
La Bear Flag Robotics, una nuova azienda fondata da Igino Cafiero e Aubrey Donnellan nel 2017, si sta impegnando proprio nel settore dei trattori autonomi e senza conducente, anche per sopperire ad una crescente mancanza di manodopera nel settore dell’agricoltura che sta coinvolgendo un po’ tutti gli Stati Uniti.

Trattori ed attrezzi semoventi autoguidati consentono infatti agli agricoltori di poter lavorare la terra in ogni ora del giorno e sotto varie condizioni climatiche.
Ad esempio molti di questi trattori possono “svegliarsi” alle 2 del mattino e possono cominciare a lavorare ancor prima che l’agricoltore scenda dal letto.
Questi trattori possono eseguire vari compiti, dalla trebbiatura all’irrorazione per finire con operazioni di preparazione del terreno. Una sola persona può supervisionare l’intera flotta dei veicoli.

Già altri produttori di trattori, con una storia più lunga alle spalle, hanno comunque annunciato di stare investendo proprio nel settore dei veicoli autonomi e senza conducente, dunque c’è da pensare che anche il comparto dell’agricoltura possa essere caratterizzato, in futuro, dalla presenza di veicoli che si muovono in un campo coltivato senza alcun rapporto umano.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi