Troppo zucchero causa anormali depositi di grasso intorno a cuore e sull’addome

Un’assunzione troppo elevata di zuccheri può essere collegata ad anormali depositi di grasso intorno al cuore e sull’addome secondo uno studio pubblicato sull’uropean Journal of Preventive Cardiology.
Superata una certa soglia, lo zucchero l’eccesso che assumiamo viene convertire grasso e immagazzinato, come spiega So Yun Yi, una ricercatrice dell’Università del Minnesota nonché autrice principale dello studio.

Si viene dunque a formare un tessuto adiposo sempre più grande in particolari zone e tra le aree specifiche più soggette a questa opera di immagazzinamento da parte del corpo ci sono quelle intorno al cuore e quelle sull’addome.
Il problema principale sta nel fatto che questo tessuto adiposo è solito rilasciare particolari sostanze chimiche le quali possono essere non benefiche per la nostra salute.

Il consumo eccessivo di zucchero è oramai uno problema mondiale. Molto spesso si superano le soglie consentite con le cosiddette “bevande zuccherate”, bevande che costano sempre meno e che quindi attraggono sempre più i consumatori. Sembra non esserci verso nel convincere gli stessi consumatori a fare meno uso di bevande del genere e in generale di alimenti zuccherati tanto che in diverse nazioni si è addirittura proposta una “tassa sullo zucchero” che qualche risultato ha comunque portato.

I ricercatori dietro questo studio hanno analizzato un grosso studio di coorte statunitense con dati di 3070 soggetti sani con un’età compresa tra i 18 e i 30 anni. Questi soggetti sono stati seguiti per 20 anni dal 1985 alla 2005 con dati riguardanti l’assunzione di alimenti e bevande.
Dopo 25 anni dall’inizio dello studio, nel 2010, venivano poi eseguite scansioni di tomografia computerizzata del torace dell’addome.

I ricercatori scoprivano che dopo 20 anni si erano creati notevoli accumuli di grassi intorno agli organi, in particolare intorno all’area del cuore e sull’addome in quelle persone che assumevano maggiormente bevande zuccherate e alimenti zuccherati.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook