Trovate 22 anfore di 2500 anni fa al largo della costa albanese

Le anfore trovate alla largo della costa albanese (credito: RPM Nautical Foundation)

Nel corso di una ricerca realizzata da una collaborazione tra istituti albanesi e americani, la nave da ricerca Hercules della RPM Nautical Foundation ha rintracciato 22 anfore risalenti ad almeno 2500 anni fa nel Mar Ionio, al largo delle coste albanesi.

Le anfore, che potrebbero essere state disperse nel corso di un naufragio, sono vasi a due mani con collo stretto, probabilmente usati per stipare vino o olio.
I vasi sono stati trovati a 40-60 metri di profondità al largo della penisola di Karaburun. Sono anfore di tipo corinzio che risalgono ad un periodo compreso tra il VII e il V secolo a.C., secondo l’archeologo Mateusz Polakowski che ha partecipato alle ricerche.

Ulteriori indagini dovranno essere effettuate ma già oggi questa è una delle più importanti scoperte storico-archeologiche effettuate nel mar Ionio.
Una prima informazione che questa scoperta può dare è la conferma relativa al grosso traffico commerciale che esisteva durante il VII secolo a.C. al largo della costa albanese e in generale il ruolo chiave come rotta commerciale della regione che oggi fa parte dell’Albania.

In particolare queste anfore potrebbero essere collegate a due grandi città che una volta sorgevano nella regione dell’odierna Albania, Dyrrachium (moderna Durres) e Apolonia.
Oltre a questi vasi, i ricercatori hanno individuato anche diverse tracce di naufragi avvenuti durante la prima e la seconda guerra mondiale.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook