Trovato enorme giacimento di elio in Sudafrica, il più grande del mondo?

Credito: Artturi_Mantysaari, Pixabay, 1786430

Si parla di un giacimento di elio che potrebbe essere tra i più grandi al mondo in un nuovo articolo della AFP. Due imprenditori hanno infatti trovato una nuova fonte di questo raro e prezioso gas nella provincia del Free State. I due imprenditori, che acquistarono i diritti per lo sfruttamento ed il prelievo di gas naturali in un pezzo di terra di 87 mila ettari nel 2012, hanno scoperto quantità davvero alte di questo gas che ad oggi viene prodotto solo da meno di una decina di paesi in tutto il mondo.

Mentre negli altri giacimenti mondiali l’elio viene estratto a concentrazioni che si misurano con cifre che vanno al di sotto dell’1% (negli Stati Uniti, per esempio, viene estratto a concentrazioni sotto lo 0,3%), i primi test hanno rilevato concentrazioni dal 2 al 4%, livelli di concentrazione molto più grandi rispetto ai pozzi degli altri paesi. Inoltre la riserva contenuta in questo pozzo è stata stimata, per ora, in 9,74 miliardi di metri cubi, una quantità maggiore di tutte le riserve conosciute possedute dagli Stati Uniti.

Di solito l’elio si ottiene o tramite prodotto di scarto nelle trivellazioni di gas naturale o tramite metodi di fracking che sono soggetti a contaminazione delle acque sotterranee e alla produzione di piccoli terremoti. Nel caso dell’appezzamento di Terra sudafricano, invece, già esiste una gigantesca frattura sotterranea e dunque perforando in quella frattura il gas praticamente fuoriesce senza alcuna stimolazione, come spiega Stefano Marani, uno dei due imprenditori che ha acquistato l’appezzamento di terre insieme a Nick Mitchell.
Si tratta di un ritrovamento che potrebbe portare investimenti di miliardi di dollari e trasformare improvvisamente il Sudafrica nel leader della produzione di questo importante gas.

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo