Tunnel di lava sulla Luna potenziale habitat di colonia umana

Un tunnel di lava situato sulla superficie lunare, nella regione delle Marius Hills, potrebbe rivelarsi altamente utile per la collocazione di un eventuale (e relativamente piccola) colonia umana sul nostro satellite naturale. È la conclusione a cui è arrivato uno studio pubblicato su Geophysical Research Letters.

La ricerca si affianca ad altri studi e a varie proposte, aumentate a dire il vero negli ultimissimi anni, riguardo alla possibile creazione di colonie umani sulla Luna proprio nelle intercapedini naturali o nelle grotte presenti in numero relativamente grande sulla superficie lunare.

La lava, una volta raffreddatasi, infatti, forma una costa piuttosto dura e spessa, capace dunque di proteggere degli esseri viventi dalle forti radiazioni solari che, come si sa, sono piuttosto presenti sulla superficie lunare a casa della mancanza di atmosfera.
Proprio le radiazioni rappresentano un pericolo non da poco per eventuali esploratori che volessero restare sul nostro satellite naturale più di qualche giorno.

Secondo Junichi Haruyama, ricercatore senior della JAXA, agenzia spaziale del Giappone, uno degli autori dello studio, “È importante sapere dove sono e quanto sono grandi grandi i cunicoli di lava lunari se si ha intenzione di costruire una base lunare. Ma sapere queste cose è importante anche per la scienza di base. Potremmo ottenere nuovi tipi di campioni di roccia, dati di flussi di calore e dati osservativi di scosse lunari”.
Il tunnel di lava (nella foto) è stato rilevato grazie alla sonda giapponese SELENE.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi