Turni di lavoro possono ritardare menopausa? Sembra esserci collegamento secondo nuovo studio

Credito: Quanlecntt2004, Pixabay, ID: 6322085

Secondo un nuovo studio apparso sulla rivista Menopause,[1] Il lavoro a turni potrebbe avere un effetto sulla menopausa ritardandone l’inizio naturale. Ciò potrebbe essere spiegato da interruzioni dei ritmi circadiani che i turni di lavoro, così come dimostrato da diversi studi precedenti, possono provocare.

Cambiare i turni di lavoro

Cambiare i turni di lavoro, ad esempio alternando orari “tradizionali” con orari non tradizionali, può infatti avere un impatto sullo stile di vita e soprattutto sulle abitudini relativi al sonno, come spiega il comunicato della North American Menopause Society (NAMS).[1]

Lavoro a turni sarebbe aumentando

Secondo quanto spiega il comunicato, il lavoro a turni sarebbe aumentando nel corso degli ultimi decenni. In Nord America e in Europa, per esempio, già un 20% della popolazione economicamente attiva lavorerebbe su turni alternati o non tradizionali. Questo nuovo studio è uno dei primi che analizza il collegamento tra questa tipologia di orario di lavoro e gli effetti sulla menopausa.[1]

Dati di circa 3700 donne in premenopausa

Per fare ciò i ricercatori hanno analizzato i dati di circa 3700 donne in premenopausa canadesi. Come spiegato nell’abstract dello studio, le donne “turniste”, quelle che regolarmente lavoravano “a turni”, erano maggiormente soggette ad un inizio ritardato della menopausa rispetto a quelle lavoratrici che invece ricevevano regolarmente lavori diurni.[2]

Potenziale influenza della regolazione circadiana sull’età alla menopausa naturale

“I nostri risultati suggeriscono una relazione tra turni a rotazione e insorgenza ritardata della menopausa. Ipotizziamo che gli stimoli circadiani dirompenti possano svolgere un ruolo nell’inizio della menopausa e questo merita ulteriori indagini”, Spiegano i ricercatori nell’abstract dello studio.[2]

Note e approfondimenti

  1. Working shifts may delay the onset of menopause: New study suggests disruption in circadian stimuli may play a role in menopause onset — ScienceDaily
  2. The association between shift work exposure and the variatio…: Menopause (DOI: 10.1097/GME.0000000000001981)
Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo