Tuta intelligente fornisce informazioni su movimenti del bambino

Una tuta “smart” che fornisce informazioni su ogni movimento del corpo dei neonati bambini piccoli è stata sviluppata da un team di ricerca dell’Università di Helsinki.
La tuta misura in maniera accurata, come descritto nel comunicato stampa sul sito della stessa università, i movimenti, qualsiasi essi siano, spontanei e volontari dei bambini fino all’età di cinque mesi.

Si tratta di informazioni, quelle relegate ai movimenti, che in taluni casi, ad esempio in ambito neurologico, possono essere importantissime, soprattutto se i dati sono molti e rilevati e categorizzati in maniera appropriata.
Nello studio, pubblicato su Scientific Reports, i ricercatori spiegano il funzionamento di questa tuta che serve principalmente a quantificare e in generale a rilevare i movimenti dei bambini al di fuori del laboratorio, sostanzialmente per il resto della giornata.

Il giorno successivo la stessa tuta viene poi restituita ai medici i quali elaborano i risultati, come spiega Sampsa Vanhatalo, professore di neurofisiologia clinica e uno degli scienziati che hanno progettato la piccola tuta.
L’affidabilità della tute è la stessa che si potrebbe avere se un essere umano valutasse i movimenti del bambino attraverso una registrazione video, dunque siamo ad un livello di affidabilità pressoché massimo.

Si tratta di un “passo avanti rivoluzionario”, come spiegano gli stessi ricercatori, in quanto i dati relativi alla motilità dei bambini fino all’età di cinque mesi sono spesso fondamentali per correggere o anche solo arrivare a conoscere quelle anomalie neurologiche che spesso hanno bisogno di uno supporto precoce.
Si parla, per esempio, di problemi che possono essere associati allo sviluppo neurologico, del linguaggio, dell’attenzione e in generale di quello motorio.

Questi sono problemi che possono occorrere, per esempio, in casi di nascita pretermine, in casi di danni cerebrali perinatali e in tutti quei casi di mancanza di cure precoci.
“L’identificazione precoce dei disturbi dello sviluppo e il sostegno alla capacità funzionale quotidiana dei bambini in interazione con la famiglia e l’ambiente di crescita costituiscono un fattore significativo a livello di individui, famiglie e società”, dichiara Leena Haataja, professoressa di neurologia pediatrica ed una delle autrici dello studio.

La tuta è stata creata nell’ambito del progetto Rhythms in Infant Brain (RIB) che è parte del programma Health from Science (TERVA) finanziato dall’Accademia di Finlandia, dalla Fondazione per la ricerca pediatrica e dalla Fondazione finlandese per il cervello.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo