Uccello estintosi migliaia di anni fa tornato alla vita grazie ad evoluzione iterativa

Rallo di Cuvier (credito: Totodu74, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons)

Una ricerca condotta da scienziati dell’Università di Portsmouth dimostra che un uccello estintosi 136.000 anni fa è “ritornato alla vita” grazie ad un processo evoluzionistico denominato “evoluzione iterativa”.

È la prima volta che questo fenomeno, che consiste sostanzialmente in un’evoluzione ripetuta di un animale che sviluppa le stesse strutture fisiche e morfologiche in diversi periodi storici e separati, viene osservata nei ralli, una famiglia di uccelli terricoli, e in generale una delle più significative per quanto riguarda la stessa storia evoluzionistica degli uccelli.

Nello specifico gli scienziati hanno analizzato il rallo di Cuvier (Dryolimnas cuvieri, in inglese chiamato anche white-throated rail), un uccello delle dimensioni di un pollo originario del Madagascar. Questi uccelli erano soliti migrare dal Madagascar verso altre regioni anche molto distanti.

Nel corso del passato esemplari di questa specie migrarono verso ovest arrivando in Africa. Qui si estinsero a causa dei predatori che li mangiarono tutti.
Quelli che migrano verso est approdarono invece su isole relativamente isolate come le Mauritius, le Reunion e Aldabra (quest’ultimo è un atollo corallino).

Proprio su questo atollo, con l’assenza di predatori, questi uccelli si sono evoluti e hanno perso la capacità di volare.
In ogni caso in un certo punto nel tempo l’atollo scomparve e fu temporaneamente, per poche migliaia di anni, coperto dal mare, decretando la scomparsa di tutti gli animali terricoli su esso presente, compresi i ralli di Cuvier.

Studiando varie prove fossili risalenti a più di 100.000 anni fa, i ricercatori hanno scoperto che questa specie originaria della Madagascar ricolonizzò, almeno un’altra volta, questo atollo.
Di nuovo, questo uccello si sviluppò evoluzionisticamente acquistando gli stessi tratti, tra cui l’incapacità di volare, resistendo poi fino ad oggi.

Ciò significa che si sono originate due diverse specie di rallo di Cuvier nell’atollo di Aldabra nell’arco di poche migliaia di anni, entrambe però molto simili, cosa che fa pensare al fenomeno dell’evoluzione iterativa.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook