Una donna su tre possiede variante genetica neandertaliana che le rende più fertili

Neandertal (credito: Jaroslav A. Polák - Flickr, PD)

Un interessante studio pubblicato su Molecular Biology and Evolution mostra che esiste una variante genetica in una donna su tre in Europa ereditata da antenati neanderthaliani collegabile ad un aumento della fertilità, come riferito in un comunicato stampa apparso sul sito del Karolinska Institutet.
Le donne che hanno questa variante genetica mostrano anche un numero minore di emorragie nelle fasi iniziali della gravidanza e di aborti spontanei.

La variante genetica riguarda il recettore del progesterone ed è un esempio di come una variante genetica proveniente da un’altra specie di ominide può risultare molto favorevole se due specie di ominidi si mescolano come è avvenuto tra i Neanderthal e gli Homo sapiens.
Il progesterone è un ormone importante per quanto riguarda il ciclo mestruale e la gravidanza. Questo ormone prepara il rivestimento dell’utero per l’impianto dell’uovo ed è fondamentale durante i primi periodi della gravidanza.

Per giungere a questi risultati i ricercatori hanno analizzato i dati di 450.000 individui contenuti in una biobanca, di cui 244.000 donne.
I ricercatori scoprivano che quasi una donna su tre (29%) tra quelle inserite nel database possedeva una variante legata al recettore del progesterone riconducibile ai Neanderthal. Il 3%, invece, ne possedeva due copie.

“La percentuale di donne che hanno ereditato questo gene è circa dieci volte maggiore rispetto alla maggior parte delle varianti geniche del Neandertal”, spiega Hugo Zeberg, ricercatore del Karolinska e dell’Istituto Max Planck per Antropologia evolutiva nonché autore dello studio. “Questi risultati suggeriscono che la variante di Neandertal del recettore ha un effetto favorevole sulla fertilità.”
Le donne con questa variante producono più recettori del progesterone nelle cellule e ciò porta ai vantaggi di cui sopra.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook