Ungheria chiude confini per limitare COVID-19 e vieta eventi pubblici

Anche l’Ungheria annuncia misure di inasprimento per quanto riguarda la vita pubblica e le persone che potranno o entrare nel paese. Il governo ungherese ha innanzitutto chiuso i confini al traffico passeggeri, come spiega Viktor Orban, il Primo Ministro, durante un discorso nel parlamento.
Gli unici che avranno il permesso di entrare nel paese saranno i cittadini ungheresi.

Si tratta di una reazione simile a quella di tanti altri paesi europei che stanno cercando di contenere la diffusione, all’interno dei propri confini, del virus SARS-CoV-2, portatore della malattia COVID-19.
Lo stesso Primo Ministro ungherese ha inoltre aggiunto che tutti gli eventi pubblici non potranno essere più tenuti a partire da oggi, 16 marzo 2020.

A restare chiusi saranno tutti luoghi di intrattenimento o che possono vedere la formazione di assembramenti di persone; dunque resteranno chiusi cinema, istituzioni culturali, teatri, eccetera.
Lo stesso Primo Ministro ha inoltre fortemente consigliato alle persone con più di 70 anni di restare in casa e di non uscire anche se in quest’ultimo caso non ha imposto alcun divieto.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook