Urano, scienziati sviluppano nuova missione che potrebbe partire negli anni 2030

Credito: Dotted Yeti, Shutterstock, ID: 1278378220

Il concetto per una nuova missione indirizzata su Urano è stato sviluppato da un team di esperti e scienziati. Il concept è stato presentato alla NASA in relazione al futuro delle esplorazioni spaziali dei prossimi decenni.
Il rapporto del comitato ha ideato una missione denominata Uranus Orbiter and Probe (UOP) che dovrebbe vedere una navicella orbitare intorno ad Urano e poi lanciare una sonda nell’atmosfera del pianeta, come spiega Space.com.

Missione potrebbe essere approntata già negli anni 2030

Gli scienziati, infatti, credono che questo pianeta sia uno dei più interessanti del sistema solare e pensano che una missione che possa essere approntata già negli anni 2030 (il viaggio poi durerebbe 12-13 anni) sia una cosa fattibile.
Non si tratta dell’ideazione di una missione che poi verrà messa a punto ma solo di un concept a cui tra l’altro si è arrivati dopo un sondaggio decennale, iniziato nel 2011. Il concept si avvale delle idee e delle tecnologie già sviluppate per il rover Perseverance, che oggi si trova su Marte, e per la missione Europa Clipper la cui sonda dovrebbe essere lanciata nel 2024 e dovrebbe arrivare su Europa, una delle lune di Giove, altro corpo molto interessante.

L’approccio orbiter più sonda atmosferica è il migliore secondo diversi scienziati

L’idea di sviluppare non solo un orbiter ma anche il lancio di una sonda nell’atmosfera di Urano è arrivata anche grazie ad uno studio, consultabile su arXiv, che descrive proprio la necessità di un approccio del genere che dovrebbe essere attuato non solo per Urano ma anche per Nettuno qualora, eventualmente, si sviluppasse una missione anche quest’ultimo pianeta.

Costi: circa 4,2 miliardi di dollari

Gli scienziati hanno stimato anche i costi per una eventuale missione Uranus Orbiter and Probe: circa 4,2 miliardi di dollari. Secondo quanto specificato Space.com, secondo alcuni scienziati una missione dal budget più basso, stimabile intorno ai 900 milioni di dollari, probabilmente avrebbe più chances di fare davvero partire una missione del genere su Urano. Si tratta delle missioni a basso budget denominate dalla NASA “New-Frontiers” e che sono state sviluppate anche per la missione Juno su Giove e per la missione OSIRIS-REx. Tuttavia, secondo quanto fa notare su Space.com Leigh Fletcher, scienziato planetario dell’Università di Leicester, una missione a basso budget non permetterebbe di esplorare davvero Urano né le sue lune e gli anelli ghiacciati.

Note e approfondimenti

  1. [2007.11063] Exploration of the Ice Giant Systems: A White Paper for NASA’s Planetary Science and Astrobiology Decadal Survey 2023-2032

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo