Uso di marijuana collegato a probabilità più basse di restare incinta secondo studio

In uno studio presentato sulla rivista Human Reproduction viene rilevato che l’utilizzo di marijuana può rendere più difficile la gravidanza per quelle donne che vogliono avere un bambino. I ricercatori hanno infatti scoperto, analizzando le urine di diverse donne che cercavano di rimanere incinte, che quelle che facevano uso di marijuana mostravano una probabilità del 40% più bassa di rimanere gravide rispetto a quelle che non facevano uso.

Secondo i ricercatori ad influenzare le probabilità di restare incinte sono alcuni ormoni riproduttivi che sembrano esistere in quantità minore nei corpi delle donne che fumano marijuana.
I soggetti sono stati seguiti per sei mesi, periodo nel quale tutte tentavano di rimanere incinte. Alcune delle donne partecipanti allo studio (il 5%) avevano riferito, all’inizio dello studio stesso, di aver utilizzato marijuana, erba o hashish nel corso degli ultimi 12 mesi precedenti all’inizio dello studio stesso.

Secondo i ricercatori dei National Institutes of Health (NIH) statunitensi, gli autori dello studio, questi risultati mostrano abbastanza chiaramente che ci sono dei collegamenti tra l’utilizzo della marijuana e la probabilità di rimanere incinte.
I ricercatori ammettono che si tratta d iuno studio limitato, però, per due ragioni: innanzitutto il numero delle donne che avevano ammesso di aver utilizzato marijuana presenti nello studio era abbastanza limitato e poi non sono stati presi in considerazione i casi in cui ad utilizzare la sostanza potrebbe essere il partner delle donne partecipanti allo studio.

Inoltre questo studio non dimostra che la marijuana può causare problemi di fertilità delle donne ma solo che esiste un collegamento tra l’utilizzo della stessa marijuana e probabilità più basse di rimanere gravide. In sostanza ci vorranno ulteriori ricerche per confermare che la marijuana possa fare male all’apparato riproduttivo o al livello di fertilità delle donne ma in ogni caso gli scienziati concordano nel consigliare alle donne stesse di limitare l’utilizzo di marijuana nel periodo in cui vogliono concepire, come riporta anche Live Science.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo