Vacche stressate dal caldo, modifica della dieta messa a punto dagli scienziati

Credito: guvo59, Pixabay, ID: 7360698

Un’applicazione “immediata”, come la definisce Joseph McFadden, un professore di biologia dei bovini della Cornell University, è stata ideata da un team di ricercatori per contrastare gli effetti dell’aumento delle temperature nell’industria lattiero-casearia. I ricercatori hanno presentato i risultati dei propri studi sul Journal of Dairy Science.[1]

Previsto un aumento degli eventi di stress dovuti al caldo

Lo stesso McFadden, che è l’autore senior della ricerca, spiega che nel solo stato di New York è previsto un aumento sostanziale degli eventi di stress dovuti al caldo, di eventi legati alla siccità e di eventi legati alla scarsità dell’acqua. Questi problemi riguarderanno anche l’industria lattiero-casearia.

Effetti del caldo sulle mucche

Il caldo, infatti, può stressare le mucche portandole a mangiare di meno. Ciò porta ad un calo della produzione del latte, fino al 50% secondo il comunicato dell’università americana. I ricercatori hanno scoperto che il fenomeno porta anche ad un aumento della permeabilità intestinale degli animali a causa dell’attivazione del sistema immunitario. “Quando l’intestino diventa permeabile, consente ai batteri di entrare nella mucca e ciò attiva il sistema immunitario causando infiammazione”, spiega McFadden.

Acidi organici e prodotti botanici puri

A tal proposito i ricercatori hanno scoperto che inserendo acidi organici e prodotti botanici puri nella dieta degli animali si può ridurre la permeabilità intestinale, cosa che porta l’animale a mangiare normalmente e quindi a produrre più latte. Inoltre, tramite questa dieta, gli animali producevano meno azoto, cosa che naturalmente favorisce l’ambiente.

Necessarie ulteriori ricerche

Saranno necessarie ulteriori ricerche per capire se questa modifica della dieta delle vacche debba essere raccomandata a tutti gli allevatori, in particolare durante i periodi più caldi. Secondo McFadden queste ricerche sono difficili perché bisogna analizzare il microbioma e in generale e tratti gastrointestinali delle mucche. Devono essere isolati campioni dell’intestino degli animali, campioni evidentemente difficile da ottenere: “È molto difficile studiare perché hai bisogno delle strutture per fare gli studi sullo stress da calore e dei chirurghi per ottenere quei campioni preziosi”.

Note e approfondimenti

  1. Heat stress develops with increased total-tract gut permeability, and dietary organic acid and pure botanical supplementation partly restores lactation performance in Holstein dairy cows – Journal of Dairy Science (DOI: 10.3168/jds.2022-21820)


Dati articolo