Vasta comunità microbica “incredibile e unica” trovata in una sorgente del parco di Yellowstone

Una comunità microbica definita come “incredibile, unica e veramente strana” è stata trovata in una sorgente di acqua calda nel Parco Nazionale di Yellowstone, ai margini di una caldera.
La scoperta, effettuata da un gruppo di scienziati dell’Università statale del Montana, è relativa a microbi di varia natura che vivono in una sorta di “piscina” calda in cui gas vulcanici si mescolano con la neve sciolta e l’acqua piovana, fenomeno che consente livelli eccezionali di diversità.

Secondo Dan Colman, ricercatore nel Dipartimento di Microbiologia e Immunologia dell’Università del Montana, c’è più biodiversità microbica in un campione di minuscole dimensioni prelevato da una sorgente come questa che in tutta la biodiversità animale vegetale di tutta la zona di Yellowstone.
Dei microbi trovati nella sorgente, alcuni erano batteri, altri archei (Archaea). Alcuni potrebbero essere moderni parenti di antichi microbi, mentre altri rappresentano specie del tutto nuove, con caratteristiche mai viste.

La ricerca apparsa su Nature Communications spiega che tale e vastissima diversità è dovuta alla geochimica unica dello Smoke Jumper Geyser Basin di Yellowstone, in particolare una sorgente calda nota anche come Smoke Jumper 3 o SJ3.
Questa sorgente, e le altre simili, sono alimentate da alti volumi di gas vulcanici generati dall’abolizione delle acque idrotermali mentre queste ultime salgono verso la superficie. Questi gas possono poi mescolarsi con l’acqua superficiale dando vita ad una miscelazione di diversi tipi di fluidi che supporta ancora di più la vita microbica.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook