Viaggio nel tempo, si può fare nel passato ma solo considerando “storie multiple” ossia linee temporali parallele

| by |
Credito: vchal, Shutterstock, ID: 2132922929

Nonostante il viaggio nel tempo sia ancora un argomento tipico della fantascienza, esso resta sempre nella mente di diversi fisici i quali qualche volta pubblicano anche degli studi molto seri al riguardo.

Viaggio nel tempo indirizzato verso il passato

Si parla, essenzialmente, del viaggio verso il passato in quanto, per le proprietà stesse del tempo, come i fisici e gli scienziati hanno provato nel corso degli ultimi anni, una sorta di “viaggio” nel futuro è possibile, agendo per esempio sulla velocità o sulla gravità, e non violerebbe alcuna legge della fisica a noi conosciuta.
Barak Shoshany, un assistente professore di fisica della Brock University, ha scritto un nuovo articolo riguardo ai viaggi nel tempo giungendo alla conclusione che anche quello nel passato potrebbe essere possibile ma solo a determinate condizioni.

Molti scienziati ritengono che il viaggio nel tempo sia impossibile

Lo scienziato riassume in un paragrafo tutti quelli che sono gli argomenti principali per i quali molti scienziati ritengono che il viaggio nel tempo verso il passato sia impossibile. Molti scienziati, infatti, sono giunti alla conclusione che per costruire una vera macchina del tempo ci vorrebbe della materia esotica, ossia materia con energia negativa. Anche se teoricamente si pensa che possa essere creata, la quantità che ci vorrebbe per costruire una macchina del tempo risulta sempre troppo alta per qualsiasi aspirazione.

Paradossi del viaggio nel tempo

Un altro motivo per cui il viaggio nel tempo nel passato sembra impossibile é che sembra contraddire la logica. Shoshany parla dei cosiddetti “paradossi del viaggio nel tempo” e quelli più problematici sono i paradossi di coerenza.
Un paradosso di coerenza accade quando un evento cambia il passato e quando questo stesso cambiamento impedisce che l’evento stesso si verifichi.

Esempio di paradosso di coerenza il viaggio nel passato

Il ricercatore fa un esempio: se un viaggiatore nel tempo viaggia nel passato anche solo di cinque minuti e poi distrugge la macchina nel tempo risulterebbe impossibile utilizzarla poi cinque minuti dopo. Non potendo dunque utilizzare la macchina del tempo cinque minuti dopo, per il viaggiatore del tempo sarà impossibile tornare indietro nel tempo e distruggerla. Si crea una situazione in cui la macchina del tempo viene distrutta solo se non viene distrutta, sostanzialmente si crea un paradosso in cui la macchina del tempo può essere contemporaneamente distrutta e non distrutta, uno scenario incoerente.

Congettura sulla protezione cronologica di Hawking e principio di autocoerenza di Novikov

Ci sono stati tentativi da parte degli scienziati di risolvere questi paradossi onde capire se il viaggio nel tempo nel passato sia possibile. Shoshany ricorda la congettura sulla protezione cronologica di Stephen Hawking (le leggi della fisica impediscono la creazione di curve temporali chiuse e quindi il viaggio nel tempo nel passato) oppure la congettura di autocoerenza di Igor Dmitriyevich Novikov (puoi viaggiare nel passato ma non puoi cambiarlo).

Viaggi nel passato possibili con “storie multiple”

Il ricercatore cita poi uno suo studio, pubblicato con alcuni colleghi ad ottobre del 2021, in cui spiega che il viaggio nel tempo potrebbe essere possibile grazie ad una macchina del tempo fatta da un wormhole in 3+1 dimensioni spaziotemporali. E i paradossi causati da viaggio nel tempo nel passato potrebbero essere risolti grazie alle “storie multiple”, sostanzialmente linee temporali parallele. In sostanza non appena si approda nel passato si crea un’altra linea temporale diversa da quella da cui si è partiti. Dal momento che la linea temporale è diversa, il viaggiatore può fare quello che vuole, anche distruggere la macchina del tempo perché il suo futuro non è più quello della linea temporale da cui è partito.

Nostro universo può consentire linee temporali parallele?

Ma il nostro universo può consentire linee temporali parallele? Secondo Shoshany per quel che ne conosciamo della meccanica quantistica sembrerebbe di sì. Il ricercatore cita in particolare la teoria dei molti mondi del fisico Hugh Everett. Questo approccio, sostanzialmente un’interpretazione della meccanica quantistica, suggerisce che tutti i possibili risultati di ogni possibile misurazione quantistica esistono fisicamente in “altri mondi” o universi paralleli al nostro. In sostanza tutto quello che potrebbe accadere accade realmente in universi per noi irraggiungibili a meno che non si viaggi nel passato.

Nuova teoria del viaggio nel tempo compatibile con relatività generale

Per ora si tratta solo di speculazioni ma il ricercatore spiega che lui, insieme ai suoi studenti, sta lavorando ad una nuova teoria concreta del viaggio nel tempo che implichi storie multiple e che risulti compatibile con la relatività generale. Una teoria del genere, qualora fosse realmente formulata, non implicherebbe che il viaggio nel tempo nel passato sia possibile ma solo che non può essere escluso dai paradossi di coerenza.

Note e approfondimenti

  1. [2110.02448] Wormhole Time Machines and Multiple Histories

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo