Video 4K non compressi trasmessi in tempo reale con nuova tecnologia wireless

La trasmissione wireless di un video 4K non compresso, ad esempio da un drone in volo, potrebbe essere resa reale grazie ad una nuova tecnologia che sfrutta le onde millimetriche (mmW) secondo uno comunicato apparso sul sito del CORDIS dell’Unione Europea.

La tecnologia è stata sviluppata in seno al progetto MiEdge 5G, finanziato proprio dall’UE e lanciato nel 2016.
La tecnologia permette di trasmettere un video in risoluzione 4K non compresso praticamente in tempo reale.
L’antenna risulta inoltre piccole leggera, così compatta da poter essere montata senza problemi di sorta su un drone.

La stessa tecnologia offre, inoltre, un ritardo definito come “significativamente più breve” se comparato alla trasmissione ed i video compressi tradizionale.
La tecnologia è già stata testata su un drone; quest’ultimo era in grado di trasmettere video in 4K non compressi da oltre 100 metri di distanza in direzione di uno punto di accesso a terra.

Il drone, inoltre, poteva ricevere una mappa 3D combinata, globale e in tempo reale che estendeva la sua area di percezione contribuendo a migliorarne l’efficienza in volo.
I ricercatori hanno migliorato la tecnologia mobile edge computing (MEC) che mostra livelli di attenuazione elevati, una cosa che non permette di utilizzarla su distanza un po’ più lunga.

Hanno dunque creato una nuova tecnologia che hanno denominato edge cloud mmW e che combina l’accesso tramite onde mmW e la tecnologia MEC.
Si pensa che questa tecnologia wireless possa essere utilizzata soprattutto nel campo dei trasporti e in tutti quei settori in cui debbono essere effettuati download di contenuti corposi in breve tempo e ad alta velocità, come nello streaming di contenuti ad alta definizione o nella realtà aumentata.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook