Virus cinese, segnalati primi casi sospetti in Europa

Mentre in Cina sono già 17 i morti ufficiali addebitabili al cosiddetto “virus di Wuhan”, cominciano a circolare voci relative ai primi casi, per il momento ancora “sospetti”, di infetti sul suolo europeo. Sarebbero quattro casi in Scozia e uno in Francia a destare la maggiore preoccupazione.

In particolare in Francia una donna che proveniva proprio dalla città di Wuhan è stata scoperta grazie ad una sessione di chat Su Wechat nella quale affermava di essere riuscita ad entrare in Francia grazie all’utilizzo di antipiretici che le avrebbero permesso di superare quelli che ormai sono forti controlli nella maggior parte degli areoporti d’Europa su tutte le persone proveniente dalla Cina.

La donna è stata scoperta è stata presa in carico per le cure mediche ma non è chiaro se sia stata effettivamente colpita dal virus in quanto nessun comunicato ufficiale, almeno fino ad ora, è Èstato rilasciato dalle autorità su questo caso.

Intanto Skynews annuncia che sarebbero altri quattro i casi sospetti sul suolo europeo.
Si tratterebbe di quattro cittadini cinesi che ora si trovano in Scozia e che sono proprio in queste ore sottoposti ai test per verificare l’eventuale positività al virus di Wuhan.
Tutte e quattro le persone, infatti, sono giunte nel Regno Unito da un volo proveniente da questa città che è considerata oramai l’epicentro della diffusione del virus.

Intanto in Cina le autorità continuano a “chiudere” le città, sostanzialmente azzerando i trasporti pubblici per limitare quanto più possibile gli spostamenti.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook