Vita su Marte potrebbe esistere ancora oggi

Oggi sappiamo molto di Marte grazie ai vari lander, rover ed orbiter che analizzano superficie e atmosfera e ora anche il sottosuolo del pianeta rosso. Tuttavia il nostro livello di conoscenza di questo pianeta non risulta ancora sufficiente per poter affermare se c’è vita attualmente oppure c’è stata in passato.
In un certo senso si può dire che abbiamo a malapena scalfito la superficie esterna dei segreti di questo pianeta considerando, per esempio, che ancora non siamo riusciti nemmeno a scavare un buco degno di questo nome per capire cosa c’è esattamente sotto il suolo e questo senza contare le varie distese e regioni del pianeta che sono solo state osservate da lontani orbiter che gravitano intorno al pianeta.

Proprio per queste nostre deficienze esiste ancora la concreta possibilità che la vita in qualche modo sia esistita sul pianeta rosso e possa esistere ancora adesso. Di questo parere è Michael Finney, cofondatore di The Genome Partnership, che ha rilasciato alcune dichiarazioni in una conferenza presso l’Università di Berkeley.
Che possano essere esistite notevoli quantità d’acqua in un punto nel passato marziano è una probabilità fortemente presa in considerazione dagli scienziati, una eventualità considerata quasi come certa.

Tuttavia tutta questa acqua, per motivi ancora non chiariti (le ipotesi al riguardo sono diverse, vedi anche il tag Acqua su marte), è sparita. Si pensa che anche la vita possa essere sparita insieme ad essa. Tuttavia secondo lo stesso Finney tracce di vita, probabilmente microrganismi, possono essere rimaste sulla superficie oppure sotto di essa.
Secondo lo scienziato, per quel che ne sappiamo, non è occorso alcun evento sul pianeta rosso così grande da aver potuto sicuramente spazzare tutta la vita sul pianeta.

Forse la stessa vita si è nascosta ma è ancora presente. Ad esempio molti scienziati credono che diverse tracce di ghiaccio siano ancora presenti nelle zone polari e che in certi periodi dell’anno marziano l’acqua liquida non dovrebbe essere difficile da trovare sul pianeta rosso.
Proprio per questo, in ambienti certamente ostili, microrganismi marziani potrebbero esistere ancora oggi, così come esistono microrganismi che vivono in ambienti molto difficili qui sulla Terra.

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo

Rispondi