Vuoto Locale diventa sempre più vuoto, astronomi scoprono perché

La struttura che circonda il Vuoto Locale. La Via Lattea si trova al punto di origine delle tre frecce colorate, ai bordi di questo nome vuoto (credito: R. Brent Tully)

Una vasta regione dello spazio oltre la via Lattea denominata come “Vuoto Locale” è stata oggetto di uno studio pubblicato sull’Astrophysical Journal condotto dal team di ricercatori di Brent Tully dell’Istituto per l’Astronomia dell’Università delle Hawaii.

Proprio la nostra galassia, la via Lattea, si trova ai margini di questa vasta regione vuota che non è stata mai analizzata approfonditamente anche perché è fortemente oscurata, dal nostro punto di vista, dalla materia che si trova all’interno della nostra galassia.

Analizzando i movimenti di 18.000 galassie i ricercatori hanno nello specifico scoperto il motivo dietro al fatto che i movimenti della via Lattea e della galassia di Andromeda, nonché delle loro galassie satelliti, si discostano dall’espansione complessiva dell’universo di oltre 600 km al secondo.

Secondo i ricercatori dell’Università delle Hawaii metà di questo movimento è generato “localmente” a causa dell’attrazione dell’Ammasso della Vergine.
Queste fonti locali di gravità causano dunque una deviazione dalla normale espansione cosmica globale e fanno sì che il Vuoto Locale diventi sempre più vuoto.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook