Zucchero per vestiti indistruttibili, scoperta sciocca scienziati

Lo zucchero crea una sorta di "armatura" che rende resistenti i microrganismi alle altissime temperature (credito: University of Virginia Health System)

Lo zucchero può essere utilizzato per rendere i vestiti, ma anche altri tessuti e materiali, indistruttibili: è la conclusione a cui è giunto uno studio condotto da ricercatori della scuola di medicina dell’Università della Virginia.

I ricercatori hanno infatti scoperto che antichi organismi unicellulari, i Sulfolobus islandicus, che vivono in ambienti molto caldi, anche nelle sorgenti termali di natura vulcanica, fanno proprio ricorso allo zucchero per proteggersi da questi ambienti.
Questi organismi sono dotati di piccole appendici denominate “pili”, così resistenti che inizialmente gli scienziati non riuscivano a trovare un modo per analizzarle separandole dagli stessi microrganismi.

Hanno provato con detergenti chimici superbollenti ma questi organismi restavano “assolutamente intatti”, lasciando di stucco gli stessi ricercatori.
Sono quindi ricorsi alla microscopia crio-elettronica grazie alla quale possono visualizzare cose submicroscopiche, con una risoluzione che può arrivare finanche ai singoli atomi o quasi.

Con questo secondo metodo gli scienziati hanno trovato qualcosa che hanno definito come “scioccante”: un’enorme (in termini di dimensioni molecolari) quantità di zucchero che va a coprire la superficie dei pili, zucchero che li rende incredibilmente resistenti agli ambienti estremi in termini di alte temperature.
Si tratta di un vero proprio guscio molto più duro della parte interna e disposti, strutturalmente, in maniera così stabile che neanche l’acido può fare qualcosa in termini di dissolvimento.

A cosa può essere utile una scoperta del genere? Secondo Edward H. Egelman si potrebbe prendere ispirazione da questi microrganismi per aumentare, con piccole quantità di zucchero, la stabilità di farmaci e di altre strutture proteiche di altri materiali.
Un esempio fatto dallo scienziato è relativo proprio ai tessuti: i vestiti potrebbero diventare “incredibilmente resistenti” con una semplice, microscopia e invisibile copertura di zucchero.
Eventuali utilizzi pratici di questa scoperta potrebbero però essere molti di più.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook